Prevenzione Incendi De Dona

Codice della prevenzione incendi DM 3/8/2015

In questa pagina sono riportati gli applicativi che consentono di sviluppare la relazione tecnica secondo le procedure previste dal codice della prevenzione incendi (DM 3/8/2015).
  • L'applicativo "App relazione RTO RTV" consente di sviluppare la relazione completa per tutte le attività ricadenti nel campo di applicazione del codice della prevenzione incendi sia per le attività con regola tecnica orizzontale che per quelle con regola tecnica verticale;
  • Con l'applicativo "App allegati relazione" è possibile sviluppare gli allegati alla relazione tecnica quali: Carico d'incendio, distanza di separazione a cielo libero, specifica della rete idrica antincendio secondo la norma UNI 10779, specifica impianto sprinkler seconda la norma UNI EN 12845, specifica impianto rilevatori fumo secondo la norma UNI 9795, specifica impianto evacuatori fumo secondo la norma UNI 9494.

Alternativa al codice della prevenzione incendi
DM 9 marzo 2007 e 16 febbraio 2007

Oltre agli applicativi per lo sviluppo di relazioni tecniche sono riportate altre applicazioni rapide che possono ritornare utili per il calcolo e verifica di parametri utilizzati nell'ambito dell'attività di progettazione antincendio.
La relazione tecnica, che deve essere redatta sviluppando i paragrafi previsti dalla lettera A) dell'allegato I del DM 7 agosto 2012 per attività non regolate da specifiche disposizioni antincendio, richiede al punto A.1.1. (individuazione dei pericoli) ,tra le diverse voci, la determinazione del carico d'incendio nei vari compartimenti.
Il DM 9 Marzo 2007 (Prestazioni di resistenza al fuoco delle costruzioni nelle attività soggette al controllo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco) fornisce le procedure di calcolo del carico d'incendio con due diverse modalità per catalogazione dei materiali e per individuazione del tipo di attività.
La conoscenza del carico d'incendio consente di individuare la classe del compartimento e quindi verificare la compatibilità della struttura con la classe del compartimento individuata.
Il DM 16/02/2007 (Classificazione di resistenza al fuoco di prodotti ed elementi costruttivi di opere da costruzione) permette di determinare la resistenza al fuoco degli elementi costruttivi, al fine di verificarne la compatibilità con la classe del compartimento.
Il DM determina le prestazioni di resistenza al fuoco dei prodotti e degli elementi costruttivi in base ai risultati di prove, di calcoli e confronto con tabelle. Questo ultimo metodo molto semplice è limitato a diverse tipologie di elementi costruttivi portanti e non portanti con diverse tipologie di materiali: mattoni forati, blocchi di calcestruzzo normali, blocchi di calcestruzzo leggero,blocchi di pietra squadrata, Murature portanti, solette, solai con travetti,a lamiere grecate ed alleggeriti, Travi in cemento armato a sezione variabile , Pilastri rettangoli e circolari, parete in cemento armato portante, parete in cemento armato non portante.